Per un'Intelligenza Artificiale Civica - Lettera Aperta alle Istituzioni dell'UE

Al Presidente della Commissione dell'UE, Al Presidente del Parlamento dell'UE

Sull'Intelligenza artificiale, l'Unione europea ha varato l'AI Act e ha lanciato un "pacchetto di misure per sostenere le startup e le PMI europee per lo sviluppo di un'Intelligenza artificiale affidabile che rispetti i valori e le regole dell'UE"; è una buona opportunità per favorire la creazione di sistemi di Intelligenza artificiale che implementino l'interesse pubblico e il sostegno ai cittadini, tenendo al centro la democrazia.

Crediamo che per sviluppare un' “Intelligenza artificiale affidabile, che rispetti i valori e le regole dell'UE", siano necessari obiettivi chiari e concreti.

Pertanto, vi rivolgiamo la proposta di sviluppare sistemi di Intelligenza artificiale intesa come servizio pubblico, per il diritto alla conoscenza e alla democrazia,cioè sistemi di “Intelligenza artificiale civica”.

All'interno del pacchetto di misure previsto, chiediamo la creazione di sistemi di Intelligenza artificiale civica che siano open source, che forniscano tutte le informazioni utili per massimizzare la possibilità di studiare, comprendere, riprodurre e verificare tali sistemi, addestrati su dati ai quali la comunità scientifica può accedere, tra i quali i documenti delle amministrazioni pubbliche degli Stati membri e dell'Unione europea, come i testi di legge, la  giurisprudenza, il patrimonio culturale e scientifico.

Una prima applicazione dei sistemi di “Intelligenza  artificiale civica” dovrebbe consistere nella realizzazione di servizi che supportino cittadini e imprese nei loro rapporti con le istituzioni europee e gli Stati membri. Tali servizi pubblici dovrebbero consentire a tutti di interagire agevolmente e dovrebbero facilitare la partecipazione popolare (referendum, leggi e  delibere  di iniziativa popolare,  assemblee civiche sorteggiate, petizioni, ecc.).

La governance dello sviluppo e della gestione dei sistemi di “Intelligenza artificiale civica” e dei servizi basati su di essi dovrebbe permettere l’effettiva partecipazione dei cittadini e dovrebbe essere progettata per:

  • promuovere il raggiungimento del bene comune e dei valori democratici;
  • promuovere attivamente i diritti fondamentali dei cittadini;
  • favorire lo sviluppo di un'industria competitiva;
  • ridurre il rischio di oligopolio nel mercato dei sistemi di Intelligenza artificiale e dei servizi basati su di essi;
  • limitare la creazione deliberata di disinformazione e contribuire a manipolare il dibattito democratico.
Fill out my online form.